La storia della famiglia

Maria Cattaneo

Maria Cattaneo

Nacque a Rovellasca nel 1888 in via Piave: donna dal temperamento intraprendente e dalla mente acuta. Ella, nel 1904, con la collaborazione di una decina di operaie, aprì una piccola attività finalizzata alla produzione di calze.

Emilio Cattaneo

Emilio Cattaneo

suo futuro marito, aveva un negozio di cartoleria nel comune vicino di Villaguardia; egli, una volta sposato nel 1908, si trasferì a Rovellasca con la moglie.

La storia della famiglia Cattaneo

Nel 1909, con la collaborazione attiva del marito, ampliò l’attività che aveva in Rovellasca ed aprì altri stabilimenti nei paesi limitrofi, strutturandosi come un vero e proprio Calzificio moderno per l’epoca. Si arrivò alle soglie della Seconda Guerra Mondiale, quando il Calzificio diventò una delle aziende più grosse di Rovellasca e nel Comasco.

Subito dopo la Seconda Guerra Mondiale con lo sviluppo industriale di tutta la Nazione anche il Calzificio Cattaneo si aggiornò nei macchinari con l’acquisizione degli, allora moderni, telai di fabbricazione estera, per la produzione di calze da donna. In modo particolare iniziò l’era del filato nylon, che trasformò completamente la moda, passando dalle calze con cucitura a quelle circolari, senza cucitura, quindi da una produzione lenta a una produzione veloce.

Per quasi mezzo secolo, il Calzificio Cattaneo di Rovellasca fu molto conosciuto sia perché era l’unica azienda che producesse calze nella Provincia di Como, sia perché i suoi Titolari, persone generose e sociali, nel 1966 vennero premiati con la medaglia d’oro per il 50° anno di attività lavorativa dall’Unione degli Industriali di Como.

Gli Eredi del Conte e Commendatore Emilio Cattaneo, in onore della sua attività sociale ed industriale, donarono nel giugno del 1971 quel magnifico portale in bronzo che onora e abbellisce l’entrata principale della Chiesa Parrocchiale Santi Pietro e Paolo di Rovellasca.